Far-casa migrante: soglie del domestico, comune e pubblico

Un intervento a Tracce Urbane, con Paolo Boccagni

Sessione 3- Casa e città: pratiche dell’abitare e processi di home-making nella vita quotidiana

Venerdì 11 dicembre 2015, Politecnico di Milano

9,30-9,40 Introduzione e presentazione della sessione: Adriano Cancellieri e Caterina Satta

9,40-10,05 Storie di case: un’esperienza di ricerca sull’Italia del boom, Filippo De Pieri, storico dell’architettura, Politecnico di Torino

10,05-10,25Oggetti densi, oggetti inalienabili: Cultura domestica e strategie di distinzione  tra le famiglie toscane di classe media, Matteo Aria, antropologo, Sapienza – Università di Roma

10,25-10,50 La stanza della domestica: il lato oscuro della borghesia,Sabrina Marchetti, sociologa, Istituto Universitario Europeo di Fiesole

10,50-11,20 dibattito

11,20-11,35 coffee break

11,35-12,00 Far-casa migrante: soglie del domestico, comune e pubblico, Paolo Boccagni e Andrea Mubi Brighenti, sociologi, Università di Trento

12,00-12,25 Fare comunità dentro e fuori il condominio: la sfida di un progetto di housing sociale nel quartiere di Via Padova a Milano, Roberta Marzorati e Michela Semprebon, sociologhe, Università di Milano Bicocca

12,25-12,50 Alveari, locande e baracche: le case degli ultimi arrivati negli anni del boom, Marco Balzano, scrittore (vincitore del premio Campiello 2015)

12,50-13,20 Dibattito

13,20-13,30 Conclusioni della sessione e del convegno

This entry was posted in territories, urban. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.