Periferie italiane

L’interesse per il tema delle periferie urbane – oggi variamente ribattezzate
«città abbandonata», «città negata», «città senza città», «quartieri sensibili» o altro – che è fiorito in anni recenti nella sociologia italiana può essere letto in modo ambivalente. Da un lato infatti esso corre dei rischi, dall’altro offre però delle importanti possibilità. I rischi sono legati al fatto che l’agenda degli interessi della ricerca sociale venga dettata dai mass media e dalle priorità di questi ultimi. Nel momento in cui i media sollevano a gran voce i temi della sicurezza urbana, agitano lo spettro dei quartieri-ghetto e dipingono le periferie come il ricettacolo di tutti i cancri sociali del paese, la ricerca sociale è in un certo senso forzata a correre a verificare, ma l’operazione corre sempre il rischio di finire per adottare e più o meno inconsciamente avallare e legittimare tutta una serie di retoriche e parole d’ordine di stampo politico-mediatico. Come cantava Battiato, non è facile restare calmi e indifferenti mentre tutti intorno fanno rumore. Dall’altro, in positivo, una serie di possibilità sono aperte da quelle ricerche, di cui vorrei parlare in questo breve testo, che hanno prodotto dei risultati interessanti e soprattutto hanno saputo difendere la specificità epistemica e, non da ultimo, la temporalità propria della ricerca sociale – una temporalità che per sua costituzione dovrebbe contrapporsi ai ritmi fibrillanti, ai riflessi condizionati del pensiero e alla mancanza di memoria a lungo termine che caratterizza i mass media.

.

Una discussione sui seguenti libri:

Caritas Italiana – Mauro Magatti (a cura di), La città abbandonata: dove sono e come cambiano le periferie italiane, Bologna, Il Mulino, 2007.
Paola Briata, Massimo Bricocoli e Carla Tedesco, Città in periferia: politiche urbane e progetti locali in Francia, Gran Bretagna e Italia, Roma, Carocci, 2009.
Franco Ferrarotti e Maria I. Macioti, Periferie: da problema a risorsa, Roma, Teti, 2009.
Antida Gazzola, Intorno alla città: problemi delle periferie in Europa e in Italia, Napoli, Liguori, 2008.
Laura Bovone e Lucia Ruggerone (a cura di), Quartieri in bilico: periferie
milanesi a confronto, Milano, Mondadori, 2009.

.

This entry was posted in urban. Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.